IL NOSTRO PERCORSO

Da inizio 2014, abbiamo elaborato questa iniziativa, effettuando nei cinque anni successivi diverse modifiche e migliorie fino a raggiungere attualmente un operato apprezzato dalle famiglie, creando un passaparola positivo dovuto ad una buona gestione della richiesta.

Abbiamo seguito in questi cinque anni 220 famiglie, dando assistenza a formare e ad assumere avviando al lavoro 260 assistenti con 1.100 mesi globali di assunzioni effettuate.

La tutela del personale assistenziale anche straniero, applicando un CCNL adeguato ci ha permesso di raggiungere una credibilità di proposta lavorativa e di serietà anche per i lavoratori, svolgendo 740 colloqui con il personale.

Tutti i dati presentati sono documentabili e sono presentati anche nei bilanci sociali depositati.

L’esperienza e la voglia di voler apportare sempre più migliorie al servizio per le nostre Famiglie ci ha portato nel 2019 ad allacciare una collaborazione con l’ Agenzia del Lavoro, con la sua divisione specializzata Family Care, presente sul mercato Italiano da oltre 17 anni, attiva nella somministrazione, ricerca, ricollocazione e formazione del personale.

Questa scelta ponderata ha permesso alle nostre famiglie di non essere direttamente “Datori di Lavoro”.

Le Famiglie, non essendo il personale direttamente assunto come gli anni precedenti,sono certe di un costo mensile omnicomprensivo, sgravandole di tutti i rischi correlati e costi non pianificati (Malattie/Infortuni/Sostituzioni/Cambi ferie).

Con questa collaborazione possiamo incrementare la nostra attività con una adeguata comunicazione pubblicitaria e poter attuare corsi di formazione al personale badante assunto e in procinto di esserlo.

Abbiamo valutato anche il vantaggio per le collaboratici, infatti essendo l’Agenzia del Lavoro sostituta d’imposta a differenza della Famiglia, paga tutti gli oneri del contribuente, il quale è esentato da qualsiasi altro adempimento.

COSTO SERVIZI OFFERTI

Le uniche due possibilità per chi richiede un'assistente familiare sono:

 

Assunzione tramite Agenzia del Lavoro autorizzata dal Ministero

 

Assunzione diretta, dove il contratto di assunzione viene firmato dalla persona che usufruisce del servizio o da un suo familiare

   

* Il livello contrattuale di assunzione varia in base a: 

       Vari tipi di livelli

·         Livello BS Super = Assistente a persone autosufficienti

·         Livello CS Super = Assistente a persone NON autosufficienti

·         Livello DS Super = Assistente a persone NON autosufficienti con personale formato

 

1)   Persona Autosufficiente                                                                  

2)   Persona non Autosufficiente

3)   Regime di convivenza     

4)   Regime di non convivenza

5)   Ore contrattuali   

Costo attivazione servizio

  • Per l’operato svolto che viene descritto nella pianificazione e la ricerca

       Attivazione                             €. 300,00 x collaboratore 

      * Il pagamento viene effettuato all’ iscrizione

 

  Costo tramite Agenzia del Lavoro con i servizi offerti

 

 

Esempio di Costo mensile assistente familiare convivente

 

        livello BS autosufficiente                          €.   1.550,00 

        livello CS non autosufficiente                 €.   1.650,00 

Il servizio di assistenza viene gestito con un contratto di SERVIZIO in somministrazione tra l’agenzia e la famiglia, tutte le assistenti familiari hanno un contratto di lavoro direttamente con l’agenzia, pertanto la famiglia non deve farsi carico di tutti gli adempimenti previsti per legge nei confronti della lavoratrice e neanche della sua gestione.

La retta mensile è una quota onnicomprensiva che include: il compenso della badante così come da tabella del Ministero del Lavoro, la quota di Tredicesima, la quota del TFR, i contributi previdenziali dell’INPS, i contributi dell’INAL, le Ferie, le Sostituzioni per Ferie, le eventuali Malattie, le Sostituzioni per eventuali malattie, la Gestione Amministrativa, l’IVA e la marca da Bollo.

La fatturazione mensile emessa per i costi legati all’assistente familiare è pertanto fiscalmente detraibile – così come previsto dalle normative vigenti in materia –sfruttando i vantaggi fiscali vigenti e le relative detrazioni. Inoltre, le medesime fatture possono essere utilizzate anche per richiedere eventuali contributi assistenziali previsti localmente.

Il contratto del servizio ha una durata di 36 mesi, tuttavia la cessazione effettiva viene gestita in piena autonomia da parte dall’utente in quanto, in qualsiasi momento, può decidere di recedere senza alcuna penale o costo aggiuntivo, dando un preavviso di 30 giorni. In alternativa, in caso di ricovero in struttura o decesso dell’assistito, il servizio viene cessato a comunicazione dell’evento, quindi senza preavviso, in questo caso la fattura a saldo viene calcolata fino a tre giorni successivi alla comunicazione ricevuta.

·         Costo assistente familiare orario

 

          Livello BS autosufficiente                        €.   12,50 

          Livello CS non autosufficiente                 €.   13,00 

 

L’Agenzia del Lavoro opera nella più totale legalità, assicurando al lavoratore somministrato le stesse tutele di cui beneficia il lavoratore dipendente assunto direttamente dalla famiglia. Dalla garanzia di parità di retribuzione, al supporto e alla consulenza sulla corretta lettura ed utilizzo del contratto di somministrazione, per i lavoratori ma anche per le famiglie.

In quest’ottica, la somministrazione rappresenta la via maestra che conduce ad un inserimento qualificato nel mondo del lavoro, oltre a rappresentare la naturale contrapposizione a qualunque forma di lavoro “sommerso”.

 

 

Confronto costi tra ASSUNZIONE DIRETTA FAMIGLIA e

 Servizio AGENZIA FAMILY CARE su base Mensile

*Le eventuali malattie e/o infortuni del lavoratore comportano un costo  di indennità che in parte è a carico dell’ente previdenziale (INPS e   INAIL) in parte è a carico del datore del lavoro (Famiglia oppure   Agenzia).

Pertanto, se la Badante è assunta direttamente dalla Famiglia, questa deve sostenere un costo aggiuntivo non quantificabile, mentre se la Badante lavora in somministrazione con l’Agenzia, non deve sostenere 

alcun costo aggiuntivo.

Lettera di Maria

Stampa Stampa | Mappa del sito
Progetto 3M